Terms and Conditions of the appJobber internet and mobile platforms

Contenuto

Ultimo aggiornamento: 09/11/2012

Preambolo

(1) L'App AppJobber ed il sito AppJobber, sono un'offerta di "wer denkt was GmbH", Robert-Bosch-Str. 7, 64293 Darmstadt, rappresentata da un amministratore delegato (di seguito indicato come gestore della piattaforma).

(2) Le Condizioni Contrattuali Generali disciplinano tutte le transazioni tra le persone fisiche e le società, che partecipano alla piattaforma AppJobber (di seguito indicati come utenti).

(3) AppJobber è un mercato digitale per micro-servizi di ogni genere (di seguito indicati come mandati ). I mandati possono essere inseriti attraverso la piattaforma AppJobber ed successivamente eseguiti. L'utente, che inserisce il mandato è detto "mandante, mentre l'utente che esegue il mandato è detto "mandatario". Oggetto del mandato possono essere solo compiti autorizzati, conformi alle norme vigenti, alle condizioni contrattuali generali o al buon costume, ma soprattutto non possono contravvenire alle disposizioni di diritto penale o di tutela dei minori. Altri utenti, attraverso la piattaforma, applicano per l'esecuzione del mandato.

(4) L'utilizzo della piattaforma AppJobber è gratuito per tutti i mandatari. Per la chiamata e l'utilizzo del portale i costi di accesso e navigazione sono a carico dell'utente e dipendono dall'operatore telefonico dell'utente. Per i mandanti i costi risultano dall'esecuzione dei mandati da parte dei mandatari, così come regolati in §4.

§1 Validità delle Condizioni Contrattuali Generali

(1) Nei rapporti tra il gestore della piattaforma e gli utenti vengono applicate unicamente queste Condizioni Generali Contrattuali (tra cui condizioni d'uso e di partecipazione così come la normativa sulla Privacy) nella loro attuale versione. Già con l'utilizzo della piattaforma AppJobber ed in particolare con la registrazione come mandatario l'utente accetta il contenuto delle Condizioni Contrattuali Generali e dichiara esplicitamente il suo consenso. Altre Condizioni Contrattuali non sono ammissibili.

(2) Il gestore della piattaforma si riserva il diritto di modificare le Condizioni Contrattuali Generali anche per i rapporti giuridici in corso tenendo conto delle esigenze degli utenti e dei clienti. L'utente è informato sulle modifiche delle Condizioni Contrattuali Generali via e-mail e all'avvio dell'App e può presentare ricorso entro 2 settimane. In caso di contrasto prevale il diritto del gestore della piattaforma, ed il contratto in casi eccezionali può essere rescisso entro 2 settimane. La notifica contiene istruzioni sulle conseguenze legali del ricorso.

(3) Il gestore della piattaforma si riserva il diritto di modificare funzioni o caratteristiche della piattaforma e/o dell'applicazione AppJobber senza preavviso oppure di sospendere il servizio. Il gestore della piattaforma non garantisce la disponibilità, il funzionamento della piattaforma e l'idoneità dell'applicazione AppJobber per un particolare scopo.

(4) La disponibilità della piattaforma dipende da diverse condizioni tecniche quali: potenza della ricezione del cellulare, terminale dell'utente, campo GPS o.ä. e può essere interrotta da guasti tecnici o da misure organizzative tenendo conto delle esigenze dell'utente. Limitazioni alla disponibilità non comportano alcuna responsabilità per le conseguenze derivanti da una disponibilità limitata. Questo vale anche per le conseguenze dell'adempimento e non dei mandati, l'inserzione degli annunci, il download dell'applicazione così come l'esecuzione dei pagamenti.

§2 Registrazione

(1) L'utilizzo della piattaforma App-Jobber implica l'iscrizione come utente. La Registrazione è gratuita ed ha luogo attraverso la creazione di un proprio Account accettando integralmente ed incondizionatamente le Condizioni Contrattuali Generali.

(2) Non esiste un diritto alla registrazione.

(3) L'Account non è cedibile a e/o usufruibile da terzi.

(4) Non è ammessa la creazione di più Account da parte della stessa persona.

(5) L' utente garantisce la correttezza, completezza e veridicità dei dati inseriti nella registrazione. I dati personali sono tutelati dalla normativa sulla Privacy.

(6) È espressamente vietata la Registrazione e/o l'utilizzo di Account da parte di soggetti di età minore di 18 anni.

(7) La registrazione ha luogo solo attraverso l'identificazione sulla base di un indirizzo email valido e l'invio di un link di conferma a tale indirizzo.

(8) In caso di modifica dei dati forniti all'atto della registrazione, l'utente è tenuto a comunicare tale informazione.

(9) In caso di dubbio, il gestore della piattaforma può richiedere una prova sulla correttezza dei dati forniti.

(10) Ogni utente è tenuto al segreto della password ed è responsabile dell'uso del proprio Account. Il gestore della piattaforma può bloccare determinati Account per uso indebito.

§3 Uso dell'account

(1) Ogni utente risponde delle attività svolte attraverso l'uso del suo Account.

(2) Ogni utente si impegna ad evitare che il gestore della piattaforma risponda legalmente dei contenuti e dell'operato di terzi.

(3) È compito dell'utente occuparsi della la sicurezza legale dei dati inseriti. È vietata la pubblicazione di copyright, di contenuti illegali o immorali. Il gestore della piattaforma si riserva il diritto di rimuovere contenuti in contrasto con quanto previsto.

(4) Non è previsto un diritto di indennizzo in caso di sospensione o cancellazione dell'Account.

(5) Gli utenti non sono in alcun modo autorizzati ad utilizzare i servizi con modalità che possano anche solo potenzialmente danneggiare il gestore della piattaforma. In particolare, è vietato utilizzare qualsiasi meccanismo automatico di raccolta degli annunci così come non è ammessa alcuna forma di pubblicità.

(6) L' utente può richiedere, in qualsiasi momento la chiusura dell'Account . La chiusura comporta la cancellazione di tutti i dati relativi al profilo utente a meno che la legge non ne preveda l'archiviazione per un determinato periodo.

§4 Contenuti

Per gli utenti, che vogliono offrire mandati (ad es. società) valgono le seguenti clausole aggiuntive:

(1) Ogni utente può, secondo quanto previsto dalle Condizioni Contrattuali Generali , offrire sulla piattaforma AppJobber mandati per micro servizi. Questo utente è quindi un mandante. L' accettazione del mandato, da parte di altri utenti della piattaforma ApJobber avviene cliccando al tasto corrispondente nell'applicazione AppJobber. L'accettazione del mandato da parte del mandatario vincola il mandante al rispetto del mandato.

(2) Gli inserzionisti riconoscono di essere responsabili di quanto riportato nella descrizione del mandato. Annunci ingannevoli non sono ammessi. La descrizione dell'annuncio deve riportare con precisione il contenuto del mandato e su di essa si basa l'adempimento del mandato da parte del mandatario. Per cui le prerogative le caratteristiche fondamentali di un mandato devono essere descritte in modo veritiero. Perciò le prestazioni richieste devono essere interamente descritte. Il controllo delle prestazione si basa sulla descrizione degli annunci; di regola, secondo quando previsto dalla descrizione del mandato il mandatario non ha il diritto, in seguito, di ritirare mandati o rifiutare mandati seguiti.

(3) In caso di conflitto tra mandante e mandatario, nella fase di controllo delle prestazioni fornite, decide il gestore della piattaforma sulla base della descrizione degli annunci e dei risultati delle prestazioni fornite. Una corretta esecuzione delle prestazioni obbliga il mandatario al pagamento. Una esecuzione non corretta - anche in parte - non corrispondente alla descrizione degli annunci, non solleva il mandatario dal diritto al suo compenso.

(4) Il gestore della piattaforma non è tenuto al controllo sulla legittimità, correttezza e completezza degli annunci.

(5) Il gestore della piattaforma, per motivi tecnici, si riserva il diritto di modificare e adattare il contenuto della descrizione delle offerte, in modo da poterle visualizzare correttamente nell'applicazione e nella piattaforma AppJobber.

(6) Solo a fronte dell'adempimento del mandato da parte dell'utente, oltre al compenso una provvigione di intermediazione pari al 50% dell'importo del compenso, minimo 50 centesimi di euro, - salvo diverso accordo - deve essere pagata dal mandante.

§5 Descrizione delle prestazioni ed adempimento dei mandati

(1) Ogni utente può accettare mandati offerti attraverso gli annunci. Il mandatario esegue quindi un'offerta vincolante. Un contratto sulla fornitura delle prestazione è stipulato, quando il primo mandatario accetta l'offerta. Ciascuna offerta, tecnicamente, può essere accettata una sola volta e dopo la sua accettazione da parte di un utente non è più disponibile per gli altri utenti.

(2) Solo gli utenti a ciò autorizzati, legalmente e dalle Condizioni Contrattuali Generali, possono accettare delle offerte. Il gestore della piattaforma tiene a sottolineare, che sia la fornitura quanto il pagamento delle prestazioni in determinati settori (ad esempio consulenza fiscale e legale, servizi di architettura ed ingegneria, prestazioni di particolare rilievo) sonno regolati dalla legge o da altre disposizioni. i mandanti si impegnano quindi, a sotto la loro responsabilità, a verificare l'esistenza di queste limitazioni e a garantirne il rispetto.

(3) Cliente, contraente e gestore della piattaforma sono controparti indipendenti. Il rapporto tra mandatario e gestore della piattaforma non costituisce alcuna forma di associazione, organizzazione, joint-venture od relazione tra dipendenti. Il mandatario e il gestore della piattaforma da un rapporto di lavoro temporaneo e non . Le prestazioni del mandatario deve riguardare unicamente la fornitura dei compiti indicati.

(4) Il mandatario esegue le prestazioni indipendentemente dal gestore della piattaforma, è flessibile nella selezione delle offerte, nella loro distribuzione temporale e non è vincolato da alcuna direttiva al gestore della piattaforma. Il mandatario in relazione alle prestazioni di servizio, non si assume la responsabilità di un determinato risultato.

(5) Non esiste alcun obbligo o diritto del mandatario su singoli mandati o in determinati ambiti di lavoro.

(6) Il mandatario fornisce le prestazioni secondo la descrizione del mandato e lo stato dell'arte.

(7) I singoli mandati coprono solo il periodo di tempo necessario al loro adempimento, ma massimo un'ora. Se il mandato non viene eseguito entro un'ora dall'attivazione ed il risultato non viene trasferito, il gestore della piattaforma è libero di annullare il mandato ed assegnarlo ad altri utenti.

(8) La cancellazione dell'offerta del mandato vincolante è possibile telefonicamente solo in un singolo caso. Ciascun mandante ha il diritto, di annullare un mandato accettato a titolo gratuito, nell'ipotesi in cui non è in grado di adempiere il mandato.

(9) I costi di elaborazione ed esecuzione dei mandati sono esclusivamente a carico del mandante e completamente coperti dal compenso derivante dall'esecuzione del mandato così come previsto dalla descrizione delle offerte.

(10) Il mandante, con la realizzazione della prestazione, trasferisce tutti i diritti ad essa collegati al gestore della piattaforma, non appena il mandato è completato e consegnato. Mandanti e mandatari riconoscono al gestore della piattaforma una licenza irrevocabile, illimitata, non esclusiva, trasferibile, integrale ed universale sui contenuti creati. Tale licenza include l'uso, la copia, la pubblicazione, l'archiviazione, la trasmissione e la distribuzione dei contenuti da parte di utenti che si occupano dell'inserzione dei mandati e dell'esecuzione delle prestazioni. L'utente garantisce di possedere tali diritti e di poterli trasferire al gestore della piattaforma.

(11) Se il mandato non è adempiuto secondo quanto previsto dalla descrizione dello stesso, non verrà (o solo parzialmente) rimborsato.

(12) Se il mandatario non è d'accordo sul rifiuto del risultato, deve manifestare, entro 2 settimane dal rifiuto il suo dissenso attraverso il mandatario. In questo modo gli viene data la possibilità di esprimersi.

(13) In caso di controversia, il gestore della piattaforma verifica, entro 4 settimane, rispondenza del risultato del mandato alla descrizione dello stesso. Il gestore della piattaforma da agli utenti interessati la possibilità di presentare le loro osservazioni al riguardo. In seguito alla verifica, il gestore della piattaforma decide se il risultato del mandato deve essere accettato o rifiutato. Questa decisione è vincolante sia per il mandante che per il mandatario.

(14) Il risultato di un mandato accettato solo in un secondo momento, verrà pagato secondo quanto previsto dal §6.

§6 Pagamento

(1) Il mandatario raccoglie i compensi relativi ai mandati su un conto virtuale sulla piattaforma App-Jobber. E' possibile richiedere il pagamento del conto virtuale, secondo le modalità di pagamento indicate sulla piattaforma, in qualsiasi momento. I costi dei pagamenti sono a carico del mandatario, salvo disposizione contraria. L'effettuazione di un bonifico bancario nazionale non comporta alcun costo.

(2) Il mandatario dovrà fornire una fattura al mandante, che successivamente provvederà a trasferire l'importo della fattura al mandatario. Il gestore della piattaforma provvede alla compilazione della fattura ed al successivo invio al mandante avvalendosi di un software di fatturazione. In questo modo ciascun mandatario avrà un proprio numero identificativo. La commissione è addebitata al cliente direttamente dal gestore della piattaforma.

(3) Il mandatario deve fornire le informazioni necessarie (complete e accurate) per la compilazione della ricevuta ed assicurare che i dati sono stati correttamente e legalmente registrati.

(4) Il pagamento del compenso da parte del mandante non viene effettuato attraverso la piattaforma AppJobber. Il gestore della piattaforma non riceve in nome proprio e per conto di altro compensi per prestazioni di servizio e non provvede neppure al loro successivo trasferimento al mandatario.

(5) La conferma dell'applicabilità del risultato del lavoro da parte del mandatario può richiedere fino a 4 settimane.

(6) Gli utenti dichiarano di accettare l'uso delle fatture elettroniche ed assicurano di conservarle per 10 anni così come previsto dalle leggi vigenti.

§7 Responsabilità dei contenuti

(1) Il gestore della piattaforma non è responsabile del contento degli annunci dei mandanti. Si tratta di inseriti regolarmente e del cui contenuto rispondono i mandatari. Il gestore della piattaforma non è tenuto al controllo dei contenuti. Il gestore della piattaforma non si appropria dei contenuti. L'utente riconosce di essere esclusivamente responsabile per i contenuti pubblicati.

(2) Nell'ipotesi in cui il gestore della piattaforma venga a conoscenza di un contenuto, provvederà immediatamente a verificarne il contenuto ed in caso di fondato sospetto di illegalità provvederà immediatamente a sospenderlo. In relazione a ciò al mandante è data la possibilità di replicare dalle accuse sull'illegalità dei contenuti entro 2 settimane. In caso di mancata risposta da parte del mandante i contenuti verranno eliminati. In caso di risposta da parte del mandatario, il gestore della piattaforma provvederà a trasmetterla unitamente all'atto di citazione al denunciante e dopo solo in presenza di un compromesso o di una sentenza provvederà ad eliminare i contenuto.

§8 Responsabilità

(1) Dal rapporto tra mandatari e mandanti non deriva alcun diritto di rivalsa nei confronti del gestore della piattaforma. In particolare il gestore della piattaforma non si assume alcuna responsabilità per il contenuto, qualità dell'esecuzione dei mandati o per eventuali danni che ne derivano. Ciò non vale chiaramente nell'ipotesi cui il gestore della piattaforma è responsabile del danno oppure quando il contenuto del mandato è stato cancellato da una sentenza.

(2) L' utente manleverà il gestore della piattaforma da tutti i rivendicati nei suoi confronti da altre utenti o terzi. L'utente dovrà sostenere le spese della difesa legale del gestore della piattaforma, in particolare, tutte le spese legali e processuali, ameno che l'utente non è responsabile della violazione.

(3) Se non diversamente specificato nelle seguenti disposizioni, le parti contraenti sonno responsabili reciprocamente ai sensi delle disposizioni di legge.

(4) La responsabilità per sinistri cagionati con dolo o colpa grave dal gestore della piattaforma oppure da un duo agente o da un duo rappresentante legale, come pure per i danni derivanti da lesioni mortali, fisiche o pregiudizievoli della salute, è illimitata.

(5) In tutti gli altre casi il responsabile della piattaforma è responsabile, solo in caso di violazione di un dovere fondamentale, il cui adempimento rende possibile la regolare esecuzione del contratto e sul cui rispetto gli utenti dovrebbero fidarsi („obbligo cardinale“), ma sempre nella misura di danni tipici e prevedibili.

(6) L'utente è responsabile per il backup regolare dei dati. In caso di perdita dei dati da parte del gestore della piattaforma l'utente risponde solo delle spese necessarie al backup dei dati che permetta il ripristino degli stessi.

(7) La responsabilità ai sensi della legge sulla responsabilità del prodotto rimane inalterata.

§9 Informativa sulla privacy

(1) Tutte le parti si impegnano a rispettare le disposizioni di legge sulla protezione dei dato. I dipendenti in particolare sono tenuti alla riservatezza dei dati gem. § 5 BDSG.

(2) Nell'ipotesi in cui il gestore della piattaforma rilevi, elabori, od utilizzi le informazioni personali del mandante o del mandatario, ciò viene fatto o in adempimento dei suoi obblighi contrattuali oppure come trattamento dei dati per (§ 11 BDSG) per il cliente.

(3) Il trasferimento dei dati personali a terzi per scopi pubblicitari non è consentito. L'applicazione non registra informazioni relative agli spostamenti dell'utente fatta eccezione per quelle informazioni necessarie a verificare l'effettiva esecuzione del lavoro ed a rilevare eventuali frodi.

§10 Recesso

(1) Il gestore della piattaforma si riserva il diritto di recedere il contratto con un preavviso non inferiore a 4 settimane.

(2) Il diritto delle parti al recesso del contratto per giusta causa rimane inalterato. Le parti possono denunciare eventuali violazioni delle Condizioni Generali del Contratto. La parte inadempiente ha 5 giorni dal ricevimento della denuncia per giustificare le violazioni in atto. L' avvertimento non è necessario nei seguenti casi:
a) la parte inadempiente rifiuta di fornire le prestazioni previste,
b) se un annuncio dell'Utente viola il diritto penale, normative sulla tutela dei minori e sulla protezione dei dati,
c) se è interesse di entrambi le parti l'immediata cessazione del contratto.

(3) In caso di recesso per giusta causa l'Utente potrà richiedere il saldo dei crediti maturati fino al momento della cessazione del contratto. Nel caso di recesso dal Contratto dovuto a violazione delle Condizioni Generali da parte dell'Utente, ogni somma dovuta all'Utente a titolo di credito maturato sarà trattenuta a titolo di penale.

(4) Il diritto di recesso per giusta causa non pregiudica l'applicazione ai reclami per danni.

(5) Il recesso dovrà essere esercitato a mezzo posta elettronica o sms.

§11 Legge applicabile, Giurisdizione e Foro di competenza

(1) wer denkt was GmbH, in qualità di gestore di questo sito internet, è registrata in Darmstadt,Germania e non ha altre sedi, dipendenti o indipendenti, registrate in altri Paesi.

(2) Per tutti i rapporti contrattuali, anche con persone residenti all'estero si applica il diritto tedesco con esclusione della normativa di diritto privato internazionale e della Convenzione ONU sulla compravendita internazionale, e ciò vale fino a quando non vengono violate le norme protettive ed imperative del Paese di origine dell'utente che agisce come consumatore articolo 6 § 1 del regolamento Roma I (regolamento sulla legge applicabile alle obbligazioni contrattuali).

(3) Se l'utente è un commerciante, una persona giuridica di diritto pubblico oppure un organismo sociale di diritto pubblico con patrimonio autonomo, eventuali controversie derivanti da o in relazione a queste Condizioni Contrattuali Generali sono di competenza esclusiva dei tribunali presenti presso la sede di wer denkt was GmbH (Darmstadt, Germania). Ciò vale anche quando l'utente non dispone di un foro competente in Germania, a meno che non siano state violate norme imperative in materia di competenza di contratti conclusi dai consumatori nell'ambito dell'UE (sezione 4 del regolamento Bruxelles I).

§12 Lingua del contratto, disponibilità delle Condizioni Contrattuali Generali

(1) Il contratto è in lingua tedesca. Al cliente vengono fornite le traduzioni nelle lingue disponibili per le ispezioni sulla piattaforma, così come per il download alla rubrica "Condizioni Generali Contrattuali".

§13 Disposizioni finali

(1) Invalidità: in caso di invalidità di una delle disposizione delle Condizioni Contrattuali General le altre disposizioni restano invariate. La disposizione inefficace si considera sostituita da una disposizione, che renda il senso e scopo della disposizione inefficace giuridicamente corretti. Ciò vale anche per possibili lacune nelle Condizioni Generali Contrattuali.

(2) L'utilizzo dei dati utente disponibili da parte di terzi per l'invio di pubblicità non richiesta non è consentito. Il gestore della piattaforma, in caso reato, si riserva il diritto di adire le vie legali.

(3) Si applica il diritto tedesco con esclusione della Convenzione ONU sulla compravendita internazionale. In caso di controversie con commercianti od autorità il foro competente è quello di Darmstadt.